top of page

Spese mediche detraibili: quali sono e come funzionano

medici che visitano pazienti

Le spese mediche rappresentano una parte significativa delle uscite annuali per molti contribuenti. Fortunatamente, il sistema fiscale italiano prevede la possibilità di detrarre una quota di queste spese dalla dichiarazione dei redditi. Questa guida completa esplora il funzionamento delle detrazioni d’imposta per le spese mediche, chiarendo quali spese sono detraibili, la documentazione necessaria per beneficiarne, e molto altro.


Cosa si intende per detrazione d’imposta sulle spese mediche?

La detrazione d’imposta sulle spese mediche permette al contribuente di ridurre l’IRPEF dovuta, ottenendo un rimborso pari al 19% delle spese mediche sostenute che superano una franchigia di 129,11 euro. Questo meccanismo favorisce chi sostiene spese per prestazioni sanitarie, acquisto di farmaci, e assistenza specifica, incentivando al contempo l’utilizzo di metodi di pagamento tracciabili.



Quali spese rientrano nella detrazione?

Prestazioni mediche generiche e specialistiche

Questa categoria comprende un ampio spettro di servizi sanitari, inclusi controlli di routine, visite specialistiche, e interventi chirurgici. Rientrano in questa categoria anche le spese sostenute per consulenze psicologiche.


Acquisto di farmaci e dispositivi medici

Ogni acquisto effettuato in farmacia o presso strutture autorizzate, che riguardi medicamenti prescritti o dispositivi medici indispensabili, entra a far parte delle spese detraibili. È fondamentale, però, che tali acquisti siano debitamente documentati.


Spese per assistenza specifica e riabilitazione

Si tratta di spese sostenute per servizi di assistenza domiciliare, fisioterapia, terapie riabilitative e ogni altro intervento volto a recuperare o migliorare le condizioni di salute del paziente.


Acquisto di sussidi tecnici e informatici per portatori di handicap

Questa categoria comprende tutte quelle spese effettuate per l'acquisto di ausili tecnologici e informatici che migliorano la qualità della vita e l'autonomia di persone con disabilità.

Inoltre, alcune spese, come quelle relative ai mezzi necessari per l’accompagnamento e la deambulazione di persone con disabilità, sono detraibili senza limiti e senza dover superare la franchigia.


Documentazione necessaria

Per poter usufruire della detrazione, è fondamentale conservare adeguata documentazione delle spese sostenute. Questo include fatture, ricevute quietanzate, e, per i farmaci, lo scontrino parlante. In particolare, dal 2010, gli scontrini per i medicinali devono includere il numero di autorizzazione all’immissione in commercio (AIC) e possono indicare la natura del prodotto acquistato attraverso diciture generiche o specifiche.



Regole e limiti per la detrazione delle spese mediche

La legge stabilisce specifici limiti e condizioni per la detrazione delle spese mediche. Questa sezione esamina da vicino queste regole, aiutando i contribuenti a navigare il processo.

Superamento della franchigia

Solo le spese che eccedono la franchigia di 129,11 euro danno diritto alla detrazione. Il calcolo è semplice: si sommano tutte le spese mediche sostenute nell’anno e si sottrae l’importo della franchigia. Il 19% dell’importo risultante è la detrazione spettante.


Spese per persone con disabilità

Le spese per l’acquisto di mezzi necessari per l’assistenza di persone con disabilità sono detraibili senza limiti. Ciò include autoveicoli adattati, sussidi tecnici, e altro ancora. La detrazione spetta anche ai familiari che sostengono queste spese, a patto che la persona con disabilità sia a loro carico.


Metodi di pagamento

La detrazione è subordinata al pagamento delle spese con metodi tracciabili. Questo requisito non si applica per l’acquisto di medicinali, dispositivi medici, e per prestazioni rese da strutture pubbliche o private accreditate, per le quali è ancora possibile il pagamento in contanti.



banner Modello 730 e Redditi GruppoPiù


FAQ: Domande Frequenti

Quali spese mediche sono detraibili?

Le spese detraibili includono quelle per prestazioni mediche, acquisto di farmaci, assistenza specifica, dispositivi medici, e sussidi per persone con disabilità.


È detraibile l’acquisto di parafarmaci?

No, i parafarmaci non sono detraibili anche se acquistati in farmacia.


Come si calcola la detrazione per le spese mediche?

La detrazione si calcola sommando tutte le spese mediche sostenute nell’anno e sottraendo la franchigia di 129,11 euro. Il 19% dell’importo rimanente è la detrazione spettante.


Quali documenti devo conservare per la detrazione?

È necessario conservare fatture, ricevute quietanzate, e scontrini parlanti per i farmaci, inclusi i dettagli richiesti come il numero AIC per i medicinali.


Posso pagare in contanti e usufruire della detrazione?

Per la maggior parte delle spese mediche, è necessario utilizzare metodi di pagamento tracciabili. Tuttavia, il pagamento in contanti è ancora ammesso per l’acquisto di medicinali, dispositivi medici, e prestazioni rese da strutture accreditate.


Le spese per il certificato medico sportivo sono detraibili?

Certamente, le spese sostenute per ottenere certificati medici di idoneità, compresi quelli necessari per la pratica sportiva, sono considerate detraibili ai fini fiscali. Questo include una vasta gamma di certificazioni, come quelle richieste per la patente di guida, l'idoneità alla pratica sportiva, o attestati di buona salute. Per fruire della detrazione, è essenziale conservare la documentazione che attesti la spesa.

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page