top of page

Bonus Sociale Luce e Gas 2024: guida completa

luci e fornelli nella cucina

I requisiti per accedere al Bonus

Cos'è il Bonus Sociale?

Il bonus sociale per la luce e il gas è un'iniziativa del Governo, gestita dall'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA), che offre uno sconto sulle bollette di luce e gas alle famiglie in condizioni di disagio economico. L'obiettivo è alleviare il peso delle spese energetiche per i nuclei familiari più vulnerabili.


Chi può Beneficiarne del Bonus Sociale 2024?

Per essere ammessi al bonus sociale, è necessario che un membro del nucleo familiare sia intestatario di un contratto di fornitura elettrica attiva e che il nucleo stesso rientri in specifiche categorie economiche:

  • Famiglie con un ISEE fino a 9.530 euro;

  • Famiglie numerose (con almeno 4 figli a carico) con un ISEE non superiore a 20.000 euro.

Questi limiti di reddito rendono il bonus accessibile a un ampio numero di famiglie che necessitano di supporto per gestire le spese energetiche domestiche.


L'importo del Bonus Sociale: come viene calcolato?

Fattori determinanti

L'importo del bonus varia in base a diversi fattori, inclusi l'ISEE e il numero di persone che compongono il nucleo familiare. Questo sistema è progettato per offrire un aiuto proporzionale alle esigenze specifiche di ogni famiglia, assicurando un supporto equo e adeguato.


Bonus straordinario 2024

Per il primo trimestre del 2024, la Legge di Bilancio ha introdotto un contributo straordinario, che si aggiunge al bonus ordinario per i clienti in stato di disagio economico. Dal secondo trimestre, il bonus tornerà ai livelli ordinari previsti.


A chi spetta e come mantenere il Bonus Sociale

Continuità dell'aiuto

Per i beneficiari attuali, l'agevolazione proseguirà automaticamente nel 2024, a patto che i requisiti siano ancora soddisfatti. È essenziale, per mantenere il bonus senza interruzioni, presentare la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) per il rinnovo dell'ISEE almeno un mese prima della scadenza del bonus in corso.


In caso di cambio fornitore

Il bonus è garantito anche se si cambia fornitore di energia. In caso di disattivazione o voltura della fornitura, la quota residua del bonus sarà riconosciuta nella fattura finale, coprendo l'intero periodo di agevolazione.


banner ISEE e DSU GruppoPiù

Documentazione necessaria e modalità di richiesta

Presentazione della DSU

Dal 2021, è sufficiente presentare annualmente la Dichiarazione Sostitutiva Unica per ottenere un'attestazione ISEE valida per l'accesso al bonus. Questo documento, oltre ad altre prestazioni sociali agevolate, consente l'accesso automatico al bonus in presenza dei requisiti richiesti.


Ruolo del Sistema Informativo Integrato (SII)

L'INPS, attraverso il SII gestito dalla società Acquirente Unico, gioca un ruolo chiave nel processo: dopo aver ricevuto i dati dell'ISEE, identifica le forniture energetiche da agevolare e comunica le informazioni necessarie ai venditori e distributori.


Semplificazione del processo

Il sistema è progettato per minimizzare la burocrazia per i beneficiari. Non è necessario presentare una domanda specifica per il bonus: una volta aggiornato l'ISEE, l'INPS si occuperà di comunicare automaticamente i dati necessari per applicare lo sconto direttamente sulle bollette di luce e gas.


Conclusione: non perdere questa opportunità

Assicurarsi che il proprio ISEE sia aggiornato è essenziale per accedere a questa significativa opportunità di risparmio. Per ulteriori dettagli o supporto, si consiglia di visitare il sito dell'INPS o di contattare direttamente il proprio fornitore di energia. Rimanere informati e preparati è il primo passo per garantirsi ogni beneficio disponibile dal Bonus Sociale per luce e gas nel 2024.



Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page