Prenotazioni vacanze online: consigli su come non cadere nelle truffe

Quattro consigli pratici su come evitare le truffe online mentre prenotiamo i nostri viaggi


Da anni, ormai, molti italiani scelgono di pianificare e prenotare le proprie vacanze in autonomia, anziché affidarsi a professionisti del settore come agenzie di viaggio. Questa tendenza è stata facilitata dalle tante piattaforme di prenotazione che si trovano online, ma ha anche portato malintenzionati a intercettare i dati sensibili inseriti in fase di prenotazione e/o pagamento.


Di seguito vi riportiamo qualche consiglio per non trovarsi in situazioni spiacevoli:

1. Prestare attenzione ai link arrivati via e-mail o da altri siti È possibile che i link riportino a un sito fasullo (ad esempio siti-clone) in cui verrà poi richiesto un pagamento tramite bonifico. Effettuare i pagamenti sempre tramite il sito ufficiale delle piattaforme e mai tramite link esterni.

Diffidate da chi vi propone affitti sui social, su siti di annunci di seconda mano o portali immobiliari per poi portarvi su un altro portale come Airbnb. C’è il rischio che condividano un link ad un sito fasullo. Attenzione inoltre alle e-mail con il logo della piattaforma: non è detto che siano autentiche. Le prenotazioni si concludono solamente dal sito o dall’app: se l’e-mail include la richiesta di un bonifico bancario, si tratta di una truffa.

2. Comunicazioni fuori dal sito Non comunicate via e-mail o attraverso Whatsapp e diffidate da chi vi propone di lasciare il portale per accordarvi privatamente con la promessa di uno sconto: è il preludio ad una richiesta di bonifico. Inoltre, non sarete più tutelati dalle garanzie della piattaforma. Restando nella chat dell’applicazione, potrete segnalare in qualsiasi momento al servizio clienti comportamenti sospetti.

3. Attenzione agli annunci Attenzione ad un prezzo troppo competitivo per la settimana di Ferragosto, descrizioni particolarmente vaghe, la totale mancanza di recensioni o un profilo utente creato da pochi giorni.

4. Attenzione agli alloggi "esca" Se una volta arrivati a destinazione vi si chiede un cambio di sistemazione, ovviamente non all’altezza di quella prenotata, usando come scusa un problema improvviso sorto nell’appartamento originario che lo ha reso momentaneamente inagibile, la cosa migliore è documentare tutto e contattare subito la piattaforma per avere un rimborso totale.


Hai già prenotato le tue vacanze? Scopri tutte le soluzioni GruppoPiù per tutelarti: ottieni una consulenza gratuita con i nostri esperti!



Post recenti

Mostra tutti