top of page

Bonus anziani 2024: cos'è e come richiederlo

ritratti anziani felici

Il 2024 segna l'avvento di una significativa innovazione nel sostegno agli anziani non autosufficienti in Italia. Con il decreto legislativo emanato dal Consiglio dei Ministri, viene introdotto il bonus universale anziani, noto anche come assegno universale anziani non autosufficienti. Questa misura sperimentale di supporto è indirizzata specificamente agli ultra ottantenni affetti da gravissime patologie, rappresentando un faro di speranza per molte famiglie che si trovano a fronteggiare le sfide dell'assistenza agli anziani.


Che cosa è il Bonus Anziani?

Il Bonus Anziani 2024 o Assegno Universale Anziani Non Autosufficienti è un'iniziativa legislativa finalizzata a sostenere la salute e promuovere un invecchiamento attivo tra gli anziani. Rivolto a individui di età pari o superiore agli 80 anni e caratterizzati da non autosufficienza, l'importo del contributo varia in base al bisogno assistenziale specifico del beneficiario. È prevista la possibilità di ricevere tale supporto sia sotto forma di contributo economico che come servizi dedicati alla persona.


Contesto normativo

Il contributo si inserisce tra le azioni previste dalla legge delega per il sostegno agli anziani, entrata in vigore il 31 marzo 2023. La sua concretizzazione ha trovato seguito nel Decreto legislativo attuativo, approvato dal Consiglio dei Ministri il 25 gennaio 2024.


A quanto ammonta il Bonus Anziani

L'INPS gestirà l'erogazione di una quota fissa di 531,76 euro, alla quale può aggiungersi un assegno di assistenza di 850 euro, raggiungendo così un totale di 1.380 euro mensili. Questo assegno di assistenza è destinato alla copertura dei costi per chi si occupa dell'assistenza diretta all'anziano, sia che si tratti di badanti o caregiver, sia per il sostegno offerto da strutture come le RSA o le case famiglia.


Requisiti necessari per accedere al Bonus Anziani 2024

Per poter beneficiare di questo sostegno, sono necessari i seguenti requisiti:

  • Avere un'età pari o superiore agli 80 anni;

  • Presentare un bisogno assistenziale gravissimo, certificato dall'INPS secondo la Legge 104 del 1992;

  • Avere un reddito ISEE inferiore ai 6.000 euro;

  • Essere già titolari di un'indennità di accompagnamento.

Come presentare la domanda

L'accesso all'assegno universale per anziani non autosufficienti avviene tramite un accertamento sanitario e la presentazione di una specifica istanza all'INPS. La richiesta può essere inoltrata telematicamente all'INPS o attraverso il patronato, utilizzando il Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID), la Carta d'Identità Elettronica (CIE) o la Carta Nazionale dei Servizi (CNS).


Tempistiche di erogazione

Il contributo verrà erogato a partire dal 1° gennaio 2025 e la sua applicazione si concluderà il 31 dicembre 2026.



banner calcolo isee e dsu gruppopiù


FAQ: Domande Frequenti sul Bonus Anziani






Chi può richiedere il Bonus Anziani 2024?

Il bonus è rivolto agli anziani di età pari o superiore agli 80 anni, non autosufficienti e con un reddito ISEE inferiore ai 6.000 euro.


Come si può richiedere il bonus?

È possibile presentare la domanda all'INPS in modalità telematica, utilizzando SPID, CIE o CNS, dopo un accertamento sanitario.


Qual è l'importo del Bonus Anziani 2024?

L'importo base è di 531,76 euro mensili, a cui può aggiungersi un assegno di assistenza di 850 euro, per un totale di 1.380 euro al mese.


Quando verrà erogato il bonus?

L'erogazione inizierà il 1° gennaio 2025 e terminerà il 31 dicembre 2026.

Post recenti

Mostra tutti

Comments