Ciclomotori e motocicli elettrici: torna l'ecobonus

Dal 19 ottobre scorso è nuovamente possibile prenotare gli incentivi destinati all'acquisto di ciclomotori e motocicli a basso impatto ambientale


Dalle ore 10 dello scorso 19 ottobre, come previsto dal Decreto Semplificazioni, è nuovamente possibile accedere all'ecobonus per l'acquisto di veicoli a due ruote non inquinanti. Il contributo può essere richiesto dai concessionari attraverso la piattaforma ecobonus.mise.gov.it


Chi può beneficiarne?

Il Bonus è rivolto alle persone fisiche che decidono di acquistare un nuovo ciclomotore o motociclo rientrante nelle seguenti categorie: L1e, L2e, L3e, L4e, L5e, L6e, L7 e ne mantengono la proprietà almeno per dodici mesi.

A quanto ammonta l'incentivo?

Vi sono due condizioni: la prima prende in considerazione l'incentivo base, che ammonta al 30% della spesa sostenuta, fino ad un tetto massimo di 3.000 euro. Nel secondo caso, il bonus sale al 40% della spesa sostenuta, ma solo se contestualmente viene rottamato il vecchio ciclomotore/motociclo.

Come richiedere il bonus

Come detto in precedenza, la richiesta del bonus può essere inoltrata solo dai concessionari, unici soggetti autorizzati a gestire tutta la procedura di prenotazione e erogazione dell'ecobonus. Il bonus viene poi riconosciuto al momento della vendita, sotto forma di compensazione con il prezzo di acquisto del nuovo veicolo.

La soluzione GruppoPiù

Hai bisogno di assicurare il tuo ciclomotore, motociclo o autovettura?

Scopri la selezione completa di polizze per i tuoi veicoli



Post recenti

Mostra tutti